Lavoro in Germania

Requisiti

Cittadine/i dall’UE, Liechtenstein, Islanda, Norvegia o Svizzera:
non necessitano alcun permesso di lavoro per poter lavorare in Germania.

Cittadine/i non UE:
per poter lavorare in Germania, necessitano un apposito visto per motivi di lavoro in Germania. Un primo orientamento su come ottenere un permesso di lavoro in Germania, è disponibile su Quick-Check e qui.

Australia, Israele, Giappone, Canada, Repubblica di Corea, Nuova Zelanda, USA:
i cittadini di Australia, Israele, Giappone, Canada, Repubblica di Corea, Nuova Zelanda o USA possono entrare in Germania anche senza visto. Per lavorare in Germania, devono richiedere un permesso di lavoro prima di iniziare l’impiego.

Come trovo lavoro?

Nella regione si cerca personale qualificato, ma non in tutti i settori professionali. Una panoramica delle professioni per cui esiste una condizione di necessità (professioni più richieste) è disponibile qui: Lista positiva.

Una borsa lavoro per l’intera Germania con offerte di lavoro per le professioni più richieste è disponibile qui: Jobbörse - Make it in Germany.

Posti di lavoro disponibili, corrispondenti al vostro profilo, possono essere trovati - se siete ancora all’estero - presso il Servizio centrale per il collocamento da e verso l’estero di personale specializzato (ZAV): ZAV

Come cittadine e cittadini europei avete la possibilità di accedere al portale EURES della Commissione europea. Lì troverete le offerte di impiego in Germania e in altri 30 Paesi europei, informazioni sulle condizioni di vita e di lavoro nei rispettivi Paesi e i dati di contatto dei consulenti EURES. Inoltre potrete creare un profilo con il vostro curriculum vitae, a cui potrà accedere il datore di lavoro.

Se avete già il domicilio in Germania, potrete rivolgervi localmente all’Agenzia federale per l’impiego(BA): Bundesagentur für Arbeit. Qui potrete cercare posti vacanti in tutta la Germania: Jobbörse .

Molti posti di lavoro vengono offerti nei quotidiani regionali, tra cui: Badische Zeitung e Offenburger Tagblatt. Oppure in giornali di annunci regionali come Zypresse. Gli annunci di lavoro sono presenti per lo più nelle edizioni del mercoledì e del sabato. Inoltre, potete informarvi sui posti di lavoro anche attraverso giornali nazionali, portali di impiego in internet, nonché presso le aziende nelle loro pagine internet. Le posizioni di lavoro vacanti sono spesso reperibili alle voci “Jobs” oppure “Karriere”.

Candidatura

Le aziende attendono una candidatura scritta da parte vostra. I titoli di studio e altri documenti importanti devono essere tradotti in lingua tedesca. Può accadere che l’azienda richieda delle copie autenticate della vostra documentazione. Le autenticazioni si effettuano presso il Bürgeamt/Rathaus (Ufficio anagrafe/Municipio).

Una candidatura si compone di:  

  • lettera d’accompagnamento
  • curriculum vitae con foto e firma (in formato tabellare o testuale)
  • titoli, referenze, certificati di lavoro (tradotti in tedesco)

Per ulteriori informazioni su:

Riconoscimento di qualifiche professionali in Germania

Per alcune professioni (le cosiddette professioni regolamentate, come per esempio medici, avvocati, insegnanti) è necessario far riconoscere il titolo professionale per poter lavorare. Una professione regolamentata è una professione per cui ai fini dell’accesso e dell’esercizio devono essere state acquisite particolari qualificazioni professionali. Qui è possibile consultare una banca data con le professioni regolamentate: Professioni regolamentate.

Per le professioni non regolamentate, il riconoscimento non è un requisito necessario per l’esercizio della professione, tuttavia può rendere più comprensibile al datore di lavoro la vostra qualifica. Pertanto, si consiglia un riconoscimento delle qualifiche professionali.

Per informazioni sul riconoscimento consultare Riconoscimento in Germania. Per una consulenza per il riconoscimento del vostro titolo di studio vi potete rivolgere alla Consulenza per il riconoscimento di Friburgo. Qui è anche possibile ricevere consulenza riguardo alle opportunità di qualificazione, qualora non abbiate ottenuto un riconoscimento completo.

Normalmente la procedura di riconoscimento implica il pagamento di una tariffa.

Colloquio e contratto di lavoro

Se siete invitati ad un colloquio di lavoro, avete fatto un grosso fatto avanti. Il colloquio di lavoro offre a voi e all’azienda la possibilità di conoscervi. Dovete prepararvi bene al colloquio, informarvi su internet presso Make it in Germany - candidatura e cercare un consulente per la candidatura.

Avete ottenuto un posto di lavoro, buona fortuna! A questo punto dovete ancora sottoscrivere il contratto di lavoro che avete ricevuto dal datore di lavoro. I contratti di lavoro orali in Germania sono inconsueti. Leggete con precisione il contratto prima di sottoscriverlo. Se non comprendente tutto, chiedete al responsabile del personale dell’azienda. Per ulteriori informazioni sul contratto di lavoro, consultare Make it in Germany - Contratto di lavoro.

Colloquio e contratto di lavoro

Orario di lavoro: un posto di lavoro a tempo pieno è di circa 40 ore alla settimana. È anche possibile lavorare a tempo parziale. L’orario di lavoro massimo alla settimana è limitato per legge. Per legge, il lavoro può essere prestato tutti i giorni feriali della settimana (da lunedì a sabato) o anche come lavoro notturno e a turni. In molti settori, per esempio nella sanità, nella gastronomia, nelle aziende dei trasporti. è consentito anche il lavoro domenicale e nei giorni festivi.

Ferie: chi lavora cinque giorni alla settimana, ha diritto per legge ad almeno 20 giorni di ferie all’anno.

Malattia: è importante comunicare alla propria azienda quando si è malati. Se siete malati, la vostra azienda vi retribuisce per sei settimane l’intero stipendio. Oltre questo termine, sarà la vostra cassa malattia a versarvi una percentuale. Per maggiori dettagli, rivolgetevi direttamente alla vostra cassa malattia.

Recesso: in Germania la procedura di recesso è regolata dalla legge. I termini per il recesso devono essere rispettati sia dal datore di lavoro sia dal lavoratore.

Per ulteriori informazioni consultare Ministero federale del lavoro e degli affari sociali - Diritto del lavoro.

Tasse e previdenza sociale

In Germania vanno pagate le tasse sul reddito percepito. Come lavoratori dipendenti riceverete accreditato dall’azienda sul vostro conto l’ammontare netto del vostro reddito. La vostra azienda ha quindi già detratto e pagato direttamente i centributi pensionistici, l’assicurazione malattia, contro la disoccupazione, gli infortuni e l’assistenza continuativa (previdenza sociale) dal vostro reddito. Inoltre sono già state corrisposte all’ufficio delle imposte l’imposta sui redditi, il contributo di solidarietà ed eventualmente la tassa per la Chiesa. Per informazioni sulle questioni fiscali, rivolgersi agli uffici delle imposte competenti e al Ministero federale delle finanze - Imposte.

In Germania, il sistema della previdenza sociale è strutturato molto bene. In qualità di lavoratori dipendenti e soggetti all’obbligo di previdenza sociale, siete assicurati contro i principali rischi, come malattie, infortuni sul lavoro e disoccupazione. Come contributo di previdenza sociale (assicurazione pensionistica, malattia, disoccupazione, infortuni e assistenza continuativa) pagate una percentuale fissa del vostro reddito da lavoro. Anche il vostro datore di lavoro paga una percentuale fissa. Entrambe le percentuali della previdenza sociale vengono versate direttamente dal vostro datore di lavoro agli istituti assicurativi. Per ulteriori informazioni sulla previdenza sociale consultare Make it in Germany - assistenza sociale.

Codice di identificazione fiscale: chiunque sia registrato in Germania riceve un codice di identificazione fiscale a 11 cifre. Questo è necessario per tutte le questioni relative a imposte e ufficio delle imposte. Le persone trasferitesi di recente dall’estero e con domicilio registrato in Germania, ottengono il loro codice automaticamente per posta nell’arco di tre mesi.

Numero di previdenza sociale: il vostro datore di lavoro vi registra presso la previdenza sociale. L’assicurazione pensionistica vi invierà una lettera con il vostro numero di previdenza sociale. Conservate bene questa lettera, poiché dovrete ripresentare sempre questo numero.

Sviluppo economico della regione di Friburgo

(Città di Friburgo, Brisgovia-Alta Foresta Nera, Emmendingen)

Buon clima per menti intelligenti

La regione di Friburgo, con un clima meraviglioso e la sua eccellente offerta culturale, offre la massima qualità della vita.

Una delle regioni con la crescita più forte e dinamica della Germania che, con le sue circa 31.000 aziende, presenta quote di disoccupati costantemente ridotte e una varietà di possibilità di occupazione.

Favorita dall’elevata densità di istituti di ricerca e formazione, la percentuale di forza lavoro altamente qualificata è relativamente elevata.

Questa sede economica offre:

- condizioni di vita e lavoro favorevoli
- aziende attente alle esigenze delle famiglie
- eccellenti prospettive di sviluppo per personale specializzato e dirigenti.

Friburgo cresce e richiede sempre più forza lavoro. Il numero di occupati nella regione è cresciuto quasi del 10% negli ultimi cinque anni. Eccellenti opportunità professionali e posti di lavoro stimolanti vengono offerti in particolare nei seguenti settori:

- gastronomico e alberghiero
- salute e cura
- energia ed elettrotecnica
- metallurgia e ingegneria meccanica

Per maggiori informazioni al riguardo consultare la Homepage di WRF. Qui si trovano informazioni sui portali per l’impiego, le fiere sulla formazione e sul lavoro nonché borse di formazione e stage.